Cerca le migliori offerte su Google!

sabato 30 aprile 2016

Wind, l'Antitrust blocca 'All Inclusive Maxi': "Addebito senza consenso"

Wind, l'Antitrust blocca All Inclusive Maxi
L'Antitrust è intervenuta "per sospendere provvisoriamente 'All Inclusive Maxi' e il relativo addebito di 1,5 euro ogni 4 settimane", che i clienti Wind si sarebbero visti addebitare a partire dal 29 Aprile 2016 (come riportato da IlFattoQuotidiano - L'Antitrust blocca Wind sull'opzione All Inclusive Maxi).

Dunque l'Antitrust è scesa in campo contro WindItalia per tutelare i clienti Wind!!

Secondo l'Autorità, Wind avrebbe vincolato circa un milione di clienti a una nuova offerta senza averla mai richiesta, obbligandoli ad attivarsi per rinunciare al servizio (in contrasto con le regole imposte dall'Antitrust). Una manovra spacciata per "modifica unilaterale al contratto", che avrebbe portato nelle casse di Wind 29 milioni di euro l'anno (19,5€ ogni anno per ogni cliente).

Dopo l'alt dell'Antitrust, Wind dovrà comunicare all'Authority l’esecuzione del provvedimento, inviando entro pochi giorni una relazione per illustrare le misure adottate.
Nel caso in cui Wind non si adegui al verdetto, l'Autorità potrà applicare una sanzione pecuniaria. La multa va da 10.000 a 5 milioni di euro.

Perché l'Antitrust ha fermato Wind

Nelle scorse settimane Wind aveva inviato un SMS (una sorta di avviso) a circa un milione di clienti con il seguente testo:

"Dal primo rinnovo successivo al 29/04 la sua All Inclusive diventa MAXI: avrà 1 Giga extra alla velocità del 4G (ove disponibile) a solo 1,5 euro in più ogni 4 settimane (50% di sconto). Può rinunciare al Giga extra inviando MAXI NO al 4033 entro 30 giorni. Può esercitare il diritto di recesso o cambiare operatore senza penali entro 30gg".

Ma perché mai un cliente si dovrebbe attivare per rinunciare ad un servizio che non aveva richiesto??

Un milione di clienti Wind, dunque, avrebbe dovuto adoperarsi per disattivare un servizio mai richiesto e che molto probabilmente non si era neanche accorto di avere, perché magari non ha mai letto il SMS.
"Un modus operandi per niente chiaro e – secondo l'Aduc che ha segnalato la modifica unilaterale al contratto all'Antitrust – una pratica commerciale scorretta".

In barba alle denunce delle associazioni dei consumatori e alle lamentele dei propri clienti, Wind voleva procedere ad un rincaro automatico per massimizzare i profitti di un mercato ormai saturo, come evidenziato anche dall'Antitrust e dall'Agcom (l'Autorita che si occupa delle garanzie nelle comunicazioni). L'attivazione non richiesta di nuovi servizi a pagamento (formula giuridica dietro "All Inclusive Maxi") non rappresenta una modifica del prezzo/caratteristiche dell'opzione aggiuntiva per la quale l'utente ha fornito un esplicito consenso contrattuale. In realtà sono una vera e propria introduzione di prestazioni (mai richieste) e nuovi costi! Per questo l'Antitrust è intervenuta a tutela dei consumatori.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

giovedì 28 aprile 2016

Chiamate dall'estero, dal 30 aprile 2016 (quasi) addio al roaming!

Roaming UE - Verso l'addio 30 aprile 2016
Da sabato 30 aprile 2016 arriva una maxi-riduzione dei costi per chiamate, SMS e navigazione internet dall'estero, in preparazione della scomparsa definitiva di tali costi prevista per giugno 2017.
A partire dall'entrata in vigore delle nuove direttive UE, il traffico voce, SMS e internet verrà scalato da quello incluso negli abbonamenti "tutto incluso" alla stessa tariffa più un piccolo costo che non può superare una soglia ben definita. Le direttive europee impongono che i costi aggiuntivi per chiamate, SMS e traffico dati non superino rispettivamente 5 centesimi, 2 centesimi e 5 centesimi (Iva esclusa). Fino ad oggi, con l'ultimo taglio imposto nel 2014, il tetto massimo era fissato in 19 centesimi per le chiamate, 6 centesimi per gli SMS e 20 centesimi per internet (Iva esclusa).

Secondo le stime, a partire da sabato 30 aprile chiunque si recherà in uno dei paesi dell'UE vedrà ridotti i costi mediamente di 3-4 volte rispetto ai costi attuali.
"E' un assoluto cambio di mentalità - ha dichiarato la relatrice dell'Europarlamento Pilar Del Castillo -, non c'è differenza se si va in vacanza due settimane o due mesi". Secondo Andrus Ansip, vicepresidente della Commissione Ue per il mercato unico digitale "sono stati ascoltati i cittadini europei". La fine dell'odiato roaming è stata più volte oggetto anche di campagna elettorale. Possiamo dire che è stata una promessa mantenuta.

Dopo quello relativo al roaming, nell'agenda della Commissione Ue c'è l'obiettivo della fine del geo-blocking, che limita l'acquisto e/o il consumo di beni e servizi online (ebook, serie tv, etc...) al di fuori del proprio Paese di residenza.

Da giugno 2017 "roam like at home", abolizione totale del roaming

E' stata già ribattezzata "roam like at home", la modalità che permette di utilizzare il cellulare come a casa, senza più costi aggiuntivi a partire da giugno 2017.
Il lungo braccio di ferro tra compagnie telefoniche e Commissione Europea è iniziato nel lontano 2007. Da allora la commissione ha cominciato a fissare dei paletti a tutela dei viaggiatori, spesso vittime di stangate in bolletta telefonica. Da allora i costi aggiuntivi sono stati ridotti progressivamente, fino all'80% con le ultime direttive del 2014. Dal prossimo 30 aprile saranno ancora ulteriormente ridotti, fino ad arrivare a metà 2017, quando usare il proprio cellulare per chiamate, SMS e internet sarà come essere nel proprio Paese.

Unico nodo ancora da sciogliere, entro fine anno, sarà definire paletti anche per i consumatori finalizzati ad un "uso equo". Dovrà essere vietato l'acquisto di una SIM in un Paese estero con tariffa più conveniente rispetto al proprio e l'utilizzo della stessa in maniera permanente nel proprio Paese di residenza. In caso di abusi in tal senso, le compagnie telefoniche potranno avvalersi di un recupero dei costi.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

martedì 26 aprile 2016

Smartphone UMI in offerta sottocosto su GearBest


Oggetto: Smartphone UMI (Touch e Rome X)
Dal: 20 aprile 2016
Al: 01 maggio 2016
Sconto: fino al 63%
Dove: GearBest.com - Smartphone UMI


Smartphone UMI, sottocosto GearBest
Dal 20 aprile e fino al 1° maggio 2016, GearBest lancia una campagna promozionale con offerte sottocosto su una vasta gamma di smartphone UMI.

Gli sconti arrivano fino al 63%. Ecco due esempi:

- UMI Touch a 125,84€;
- UMI Rome X a 56,62€.

Nel prezzo è inclusa la spedizione Express per l'Italia gratuita e non sono previste spese aggiuntive, ad esempio spese doganali.
Gearbest, inoltre, include la Garanzia Soddisfatti o Rimborsati entro 30 gg dall'acquisto.

Caratteristiche tecniche smartphone UMI

L'UMI Touch ha una struttura completamente in alluminio con angoli arrotondati. Ha un display da 5,5" con risoluzione Full HD 1920x1080 px, da 441 ppi con vetro 2.5D e protezione Corning Gorilla Glass 3. Monta un potente processore octa-core a 64 bit Mediatek MTK6753, RAM da 3GB e storage da 16GB (espandibile tramite micro-sd fino ad ulteriori 128 GB, magari acquistando una micro-sd da 64GB a 10,88€ su GearBest). La fotocamera Sony posteriore è da 13 megapixel con tecnologia Dual Flash, mentre la fotocamera secondaria è da 5 megapixel. Completano la dotazione hw dell'UMI Touch il lettore d'impronte digitali, il Bluetooth 4.1, il supporto Dual Sim e Android 6.0.

L'UMI Rome X è un device entry level, il cui prezzo sottocosto supera di poco i 50€. Il Rome X ha un display da 5,5" con vetro 2.5D e risoluzione 1280 x 720 px. Monta un processore quad-core Mediatek da 1.3 Ghz e GPU MALI 400. La RAM è di 1GB, mentre lo storage è di 8GB. La fotocamera principale è un sensore Sony da 13 megapixel, mentre quella secondaria è da 8 megapixel. Anche l'UMI Rome X è un Dual Sim, con supporto Bluetooth 4.1.

Più che smartphone, entrambi possono essere definiti come phablet.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

sabato 23 aprile 2016

Offerte sottocosto per iPhone SE 16GB, a 419€


Oggetto: iPhone SE - 16GB (Gold / Rose Gold / Gray)
Dal: 23 aprile 2016
Al: N.D.
Prezzo: 419,00€ (+10€ spedizione)
Dove: Top-shopping.it


iPhone SE sottocosto
IPhone SE in offerta sottocosto a 419€.
Sul sito e-commerce Top-shopping.it è possibile acquistare l'iPhone SE da 16 GB, con Garanzia Europea e nelle colorazioni Gold, Rose Gold e Gray, con uno sconto di circa 100 euro rispetto al prezzo ufficiale (quello applicato sul sito ufficiale Apple). Ai 419 euro è necessario aggiungere 10,37€ di spedizione, pagamento anticipato tramite bonifico. Sconto anche per la versione da 64GB, il cui prezzo ufficiale è ancora di 609€, offerto su Top-shopping.it a soli 535 euro (a cui sommare le spese di spedizione).

Anche TIM presenta le sue offerte sui piani ricaricabile e abbonamento per l'iPhone SE. Per chi sceglie l'abbonamento, TIM l'iPhone SE 16 GB a 5 euro/mese per 30 mesi, più un acconto di 49€. Per aderire all'offerta è necessario abbinare TIM Special Unlimited, al costo di 40 euro al mese. Per la versione da 64 GB, il costo mensile sale a 10 euro, ma in questo caso non è previsto alcun acconto.
Per il piano ricaricabile, TIM permette di scegliere tra le tariffe mensili da 15 e 20 euro.

Caratteristiche tecniche dell'iPhone SE

Per caratteristiche tecniche, l'iPhone SE è molto simile all'iPhone 5S.
L'iPhone SE ha display da 4", con risoluzione 1136x640. E' disponibile nelle versioni da 16GB e 64GB di memoria interna. Il sistema operativo installato è iOS 9.3.1. Monta un processore A9 da 1.8 GHz e dispone di 2GB di RAM. La fotocamera, che supporta il 4K, è da 12 Mega Pixel.

Nelle prime settimane di vendita, si è registrato un boom soprattutto sui mercati asiatici.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

giovedì 21 aprile 2016

Il prezzo delle sigarette aumenta di 20 centesimi

Aumenta il prezzo delle sigarette di 20 centesimi
Potrebbe essere la volta buona per smettere di fumare.

Da ieri 20 aprile 2016 si registra un nuovo aumento del prezzo delle sigarette. L'aumento di 0.20€ è effetto del decreto "anti-fumo" dello scorso 2 febbraio. A risentire dell'aumento sono soprattutto alcuni prodotti della Philip Morris, mentre per il momento sono esclusi dall'aumento i tabacchi trinciati e i sigari.

Il decreto "anti-fumo" è teso a contrastare il "vizio" del fumo, soprattutto tra i giovani. Prevede, tra l'altro, il divieto di produzione di pacchetti di sigarette "da 10". C'è poi l'obbligo di stampare sui pacchetti immagini "forti", come già avviene in molti paesi europei. Bandito, inoltre, il tabacco da uso orale e quello da masticare.

Aumento "bionde", alcuni esempi

Da ieri il prezzo di un pacchetto di Marlboro è passato da 5.20€ a 5.40€. Nella prima tranche di aumento di 20 centesimi rientrano anche Merit (solo le "soft"), Chesterfield e Diana. MS e altri marchi dovrebbero aumentare nei prossimi giorni.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

mercoledì 20 aprile 2016

A Rimini il primo supermarket dove si fa la spesa senza soldi

EmporioRimini, spesa senza soldi
Nasce a Rimini il primo supermaket dove si fa la spesa e si paga senza soldi.

#EmporioRimini è il primo progetto di solidarietà sociale del suo genere in Italia. Si tratta di un negozio come tutti gli altri, ma nato per aiutare le persone che si trovano in difficoltà. Il progetto è nato grazie alla collaborazione di istituzioni, associazioni, aziende e volontari e permette anche a chi è in difficoltà economica di fare la spesa.

Un progetto simile a quello dell'Emporio di Rimini è stato lanciato anche a Modena (supermercato "Portobello"),  tre anni fa. In entrambi i casi, l'obiettivo è quello di dare un aiuto temporaneo a chi si trova in difficolta. A Modena si "paga" con servizi e lavoretti utili per la società, mentre a Rimini si "paga" con dei punti assegnati in base alla situazione economica del richiedente.

Per ulteriori informazioni sul progetto Emporio Rimini è possibile consultare il sito www.volontaririmini.it o rivolgersi al numero telefonico dell'associazione dei volontari 0541709888.


Come funziona il progetto #EmporioRimini e quali sono i requisiti per fare la spesa "senza soldi"

L'Emporio si trova a Rimini, in via Spagna 26. E' stato inaugurato il 16 aprile 2016 alla presenza delle autorità, tra cui il sindaco Andrea Gnassi. Nell'Emporio si può fare liberamente la spesa e si paga con "Punti", che vengono assegnati in base a particolari criteri e per un massimo di 12 mesi.

I Punti vengono assegnati dalle associazioni che partecipano al progetto Emporio Rimini, in base al numero dei membri della famiglia del richiedente. I tre requisiti fondamentali sono:
1) essere residente in Rimini o in uno dei 10 Comuni della Valmarecchia che aderiscono al progetto;
2) DSU e ISEE con reddito non superiore a 7.500€;
3) essere in uno stato occupazionale (solo per le persone in età lavorativa);

(Fonti e Approfondimenti: /www.volontarimini.it - Progetto Emporio Rimini)

lunedì 18 aprile 2016

Riduzione ed esenzione bollo auto

Il Bollo Auto è una delle tasse più odiate dagli italiani. Ma non tutti devono pagarlo.
Ecco quali sono i requisiti per godere di una riduzione o esenzione dal pagamento del Bollo Auto.

Auto Elettriche: chi acquista un'auto elettrica è esentato al 100% dal pagamento del bollo auto per i primi 5 anni. Trascorso questo periodo si è tenuti a pagare solo il 25% rispetto a chi possiede un'auto a benzina o diesel.

Auto Ibride: chi immatricola un'auto ibrida in Basilicata o Puglia non paga il bollo per i primi 5 anni. Chi invece risiede in Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Lombardia o Veneto non lo paga per 3 anni. Ma anche chi risiede in tutte le altre Regioni ha comunque delle agevolazioni: in particolare il bollo auto deve essere pagato in funzione dei Kw solo della "componente" termica e non su quella elettrica.

Auto GPL: nelle Regioni Basilicata, Liguria, Lombardia e Piemonte non si paga il bollo per i primi 5 anni dall'immatricolazione. In Abruzzo, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Molise, Puglia, Sardegna, Toscana, Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta e Veneto si paga solo il 25% del dovuto. Nelle Marche è in vigore una tariffa agevolata a 2,29 euro per Kw. Altre agevolazioni per questa tipologia di autovetture esistono regione per regione. In Piemonte, per esempio, dopo i primi 5 anni di esenzione totale, le auto a metano e benzina pagano un quinto della tariffa intera e quelle a gpl e benzina pagheranno un quarto della tariffa intera La tariffa intera è calcolata in 2,58€/Kw.

Chi risiede in determinati Comuni, può approfittarne per aderire al progetto "A Gas per l'Ambiente", campagna di incentivi 2016 per la trasformazione della propria auto in GPL/metano (elenco dei 674 Comuni interessati).


Esenzione Bollo Auto per disabili e auto storiche

Riduzioni ed esenzione dal pagamento del bollo sono riservate alle auto utilizzate da disabili (o accompagnatori), ad alcune condizioni, e auto storiche.

Sordomuti, non vedenti e soggetti con ridotte o impedite capacità motorie godono dell'esenzione totale dal pagamento del bollo auto per motori fino a 2.000 cc con motore a benzina e fino a 2.800 cc con motore a diesel. Alle stesse condizioni vige l'esenzione anche i soggetti familiari che hanno a carico le categorie appena citate.
Esenzione anche per motocarrozzine, macchine elettriche e motocicli leggeri utilizzati da invalidi o mutilati, oltre che per veicoli utilizzati nelle missioni umanitarie e per il trasporto di persone bisognose di cure mediche. Non rientrano automaticamente in quest'ultima categoria le autoambulanze utilizzate a fine di lucro (la richiesta di esenzione del bollo può essere comunque presentata alla Regione di appartenenza che valuterà caso per caso).

Le auto storiche (quelle con più di 30 ani dall'immatricolazione, e non 20 come fino a poco tempo fa), godono dell'esenzione totale dal pagamento del bollo, indipendentemente dalla Regione di appartenenza. Se un veicolo circola però su strada pubblica, è prevista una tasa forfettaria di 28,40 euro per le auto e 11,36 euro per le moto.
In materia di auto storiche, tuttavia, alcune Regioni recentemente hanno introdotto delle normative ad hoc. Per cui per sapere con certezza se si gode di riduzione o esenzione è consigliabile comunque collegarsi al sito ufficiale dell'ACI.


(Fonti e Approfondimenti: Motorlife, Aci - Automobile Club d'Italia)

mercoledì 13 aprile 2016

Sconto biglietto treno/aereo/nave per chi vota al Referendum del 17 aprile


Oggetto: Sconto biglietto treno/aereo/nave
Dove: Referendum abrogativo (anti-trivelle) del 17 Aprile


Il 17 aprile 2016 avrà luogo in tutta Italia il così ribattezzato "Referendum anti-trivelle". Come in occasione di ogni consultazione elettorale, anche in questo caso qualsiasi elettore "fuorisede" che si recherà a votare nel proprio Comune di iscrizione elettorale potrà usufruire di uno sconto sul prezzo standard del biglietto di treno, aereo o nave.
Per usufruire dello sconto è necessario esibire all'atto dell'acquisto del titolo di viaggio un documento di riconoscimento e la propria tessera elettorale. Per il viaggio di ritorno, inoltre, è necessario esibire la tessera elettorale recante il timbro di vidimazione della sezione elettorale e della data di votazione. Tale timbro certifica che l'elettore ha effettivamente esercitato il diritto di voto e quindi può utilizzare il biglietto di ritorno, acquistato ad una tariffa ridotta. Gli elettori sprovvisti della tessera elettorale, solo se residenti in Italia, per il viaggio di andata potranno produrre una dichiarazione sostitutiva. Per il viaggio di ritorno è comunque necessario esibire la tessera elettorale.
I biglietti a tariffa ridotta sono tutti nominativi e sono utilizzabili esclusivamente dall'elettore, in un arco temporale ben definito.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI VIA TRENO

Per gli elettori residenti nel territorio nazionale: Trenitalia rilascia biglietti nominativi esclusivamente per viaggi A/R in seconda classe e livello Standard dei treni FrecciaRossa. Per i treni regionali è previsto uno sconto del 60%; lo sconto sale al 70% per i treni di media e lunga percorrenza (FrecciaRossa, Frecciargento, FrecciaBianca, Intercity, IntercityNotte e Espressi) e per il servizio cuccette. Il viaggio di andata non può essere effettuato prima dell'8 aprile 2016 e quello di ritorno oltre il 27 aprile 2016.

Per elettori residenti all'estero: i biglietti a tariffa Italian Elector ( che prevede la riduzione sul percorso Trenitalia del 70% per tariffa Adult/Standard) sono validi esclusivamente per il treno ed il giorno prenotati e non devono essere convalidati prima della partenza. Il viaggio di andata deve essere effettuato entro 30 giorni dall'apertura del seggio elettorale e quello di ritorno entro 30 giorni dalla chiusura del seggio stesso.
La società NTV-"Nuovo Trasporto Viaggiatori S.p.A." applica una riduzione del 60% del prezzo del biglietto con tariffa Smart o Extra Large, con le offerte Flex e Economy. Nessuna riduzione è prevista per l'acquisto di biglietti in ambiente Prima e/o Club, biglietti cumulativi (con due o più passeggeri) e servizi accessori al servizio di trasporto (es. servizio ristorazione, servizio cinema, ecc.). I biglietti con riduzione possono essere acquistati solo tramite il contact center di NTV "Pronto Italo", attivo dalle ore 7 alle ore 22, utilizzando per il pagamento esclusivamente una carta di credito. Necessari anche in questo caso un documento di riconoscimento e la tessera elettorale.
Anche la Società Trenord s.r.l., operante in Lombardia, applicherà una riduzione del 60% sulle tariffe regionali.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI VIA MARE

La Società Compagnia Italiana di Navigazione S.p.a (che effettua il servizio pubblico di collegamento con la Sardegna, la Sicilia e le Isole Tremiti) applica agevolazioni a favore degli elettori residenti in Italia e di quelli provenienti dall'estero che dovranno recarsi a votare al Referendum del 17 aprile nel Comune d'iscrizione elettorale.
In particolare è prevista una riduzione del 60% sulla "tariffa ordinaria"; ai biglietti degli elettori che abbiano diritto alla tariffa agevolata in qualità di residenti, verrà applicata la relativa "tariffa residenti" tranne che la "tariffa elettori" risulti più vantaggiosa. L'agevolazione si applica in prima e seconda classe (poltrone, cabine, passaggio ponte) e ha un periodo complessivo di validità di venti giorni. Al momento della prenotazione, ovviamente, è necessario esibire la tessera elettorale e un documento di riconoscimento. Nel viaggio di ritorno dovrà essere esibita la tessera elettorale, recante il timbro dell'ufficio elettorale.

AGEVOLAZIONI PER I VIAGGI IN AEREO

E' possibile usufruire della riduzione presentando istanza alla competente autorità consolare, si ottiene il rimborso del 75% del costo del biglietto del viaggio stesso riferito alla classe turistica.

(Fonti e Approfondimenti: andriaviva.it - Agevolazioni elettori)

Cooponline: iPhone 6S Plus 64GB TIM a 779€


Oggetto: iPhone 6S Plus 64GB
Dal: 12 aprile 2016
Al: 27 aprile 2016
Prezzo: 779€ (-13% €899,00)
Dove: Cooponline


Sottocosto Cooponline - iPhone 6 Plus 64 GB Gold TIM
Sul sito e-commerce Cooponline è disponibile una imperdibile offerta sottocosto relativa all'iPhone 6S Plus.
Fino al 27 aprile 2016 è possibile acquistare l'ultimo modello di iPhone, nella versione da 64 GB, colore Gold e brand TIM, all'incredibile prezzo di soli 779,00€. Il risparmio è di ben il 13% rispetto al prezzo di listino 899,00€.
La consegna richiede 3-4 giorni lavorativi e 5,90€ è il costo di spedizione a domicilio standard. Lo stesso prezzo di 779€ è applicato ai modelli di colore silver e space gray.

iPhone: le migliori offerte di aprile 2016

Solo il 12 e 13 aprile presso l'Expert di Casavatore (NA) è possibile acquistare l'iPhone 6S 64 GB a soli 699€.

Sul volantino Freeshoop l'iPhone 6 16 GB è offerto a 499€, offerta valida fino al 16 aprile, salvo esaurimento scorte. Stesso modello e stesso prezzo sul volantino Emisfero valido dal 15 al 24 aprile.

Ad Arese si festeggia l'apertura del nuovo Iper con l'iPhone 6 128 GB a soli 599,90€, offertissima valida solo il 19 aprile!

Chi vuole risparmiare, senza comunque rinunciare troppo alla qualità, può puntare sull'iPhone 5S (sostituito dall'iPhone SE e ormai non più acquistabile sull'Apple Store).
Dal 15 al 27 aprile 2016 sarà possibile acquistare l'iPhone 5S a soli 339€, sul volantino sottocosto Unieuro.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

domenica 10 aprile 2016

Auto, le migliori occasioni di Aprile 2016: Fiat Panda 1.2 Easy a 8.600€


Oggetto: Fiat Panda 1.2 Easy - Occasioni auto aprile 2016
Dal: 01 aprile 2016
Al: 30 aprile 2016
Prezzo: 8.600€ 12.550€
Dove: Fiat


Fiat Panda 1.2 Easy
Se siete alla ricerca di un'auto nuova, aprile 2016 potrebbe essere il mese della decisione definitiva.
Alcune case automobilistiche offrono vantaggiose occasioni di risparmio per tutte le tasche e tutti i gusti, valide per un periodo limitato nel mese in corso. Si va dalle utilitarie, ai crossover, passando per crossover e monovolume fino a finire ai SUV. Si può scegliere tra Fiat, Citroën, BMW, Volkswagen e Suzuki.

La classifica auto Top5 del mese

In ordine di prezzo crescente, partiamo dall'utilitaria Fiat Panda 1.2 Easy, uno dei modelli più venduti negli ultimi anni della casa automobilistica. Attualmente è offerta al prezzo di 8.600 euro anziché 12.550, nella versione con climatizzatore. Ma attenzione, l'offerta è valida solo permutando o rottamando una vecchia auto. Inoltre è obbligatoriamente abbinata ad un finanziamento con TAN fisso 5,35% e TAEG 8,64%: anticipo zero e 72 rate mensili da 152 euro.

Rottamando un veicolo immatricolato prima del 31 dicembre 2016, è possibile aderire all'offerta proposta da Citroën per il crossover C4 Cactus, nella versione PureTech 75 Live con climatizzatore, a soli 12.250 euro anziché 16.100.

Tra le berline, è da segnalare la Golf Volkswagen 1.2 TSI 85 CV, nella versione Tech&Sound Pack (cruise control, park pilot, radio composition media e app-connect), a soli 16.550 euro anziché 20.050. E' possibile optare per un finanziamento con TAN fisso 3,99% e TAEG 5,74% (anticipo di 4.110 euro, 35 rate da 189 euro e maxi-rata finale da 6.993.).

Sempre in caso di rottamazione, è possibile acquistare un SUV Suzuki. La casa giapponese offre il Suzuki Vitara, in versione diesel 1.6 DDiS V-Cool, a 19.900 euro anziché 22.400.

Finiamo con i monovolume, BMW Serie 2 Active Tourer e Gran Tourer. I modelli interessati sono 214d, 216d, 216i Active Tourer e Gran Tourer a 24.900 euro anziché 27.530. Nel pacchetto Easylife, incluso nell'offerta, sono compresi: comandi al volante, specchietti esterni regolabili e ripiegabili elettricamente, apertura elettrica del bagagliaio, comfort access e tavolini portaoggetti. Ci sono anche i sensori di parcheggio, parking assistant, chiamata d'emergenza e Teleservices.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

lunedì 4 aprile 2016

Lit Motors C-1, la moto che non cade mai se viene tamponata


Oggetto: Lit Motors C-1
Dal: entro fine 2016
Al: N.D.
Prezzo: circa 20.000€
Dove: Lit Motors


Lit Motors C-1
La Lit Motors C-1 è una moto che ha la caratteristica di non cadere mai, neanche a seguito di un tamponamento. La motocicletta ha tutti gli stessi comfort di un'auto (aria condizionata, autoradio), essendo un veicolo che a differenza della maggior parte dei veicoli della sua categoria ha anche un tetto. Presenta anche le stesse protezioni di un auto (cintura di sicurezza e airbag).

In più, la C-1 presenta una novità assoluta, quella di non cadere mai (grazie a due giroscopi), come si può vedere anche dai test effettuati dalla casa produttrice. Ha un'autonomia di 300 km e può raggiungere la velocità massima di 150 Km/h.

Il costo della Lit Motors C-1 si dovrebbe aggirare attorno ai 20.000€. Un presso interessante per una "moto con la carrozzeria che vuole fare l'auto".

Quando sarà possibile comprare la Lit Motors C-1

La Lit Motors C-1 è stata annunciata per la prima volta nel 2012 e potrebbe finalmente vedere la luce entro fine 2016.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

sabato 2 aprile 2016

Amazon, iPhone 5 e iPhone 6: sconti oltre il 50%


Oggetto: iPhone 5 e iPhone 6
Dal: 02 aprile 2016
Al: N.D.
Sconti: fino al 52%
Dove: Amazon - Cerca iPhone


Amazon, iPhone 5 e iPhone 6 con sconto fino al 50%
A pochi giorni dalla presentazione ufficiale dell'iPhone SE, vediamo quali sono le migliori offerte su uno Amazon degli un po' datati iPhone 5 e iPhone 6.

Con uno sconto del 52% rispetto al prezzo di listino, è possibile acquistare l' iPhone 5S 16GB Argento a soli 350,86€ (con un risparmio di 378,14€), a cui vanno aggiunti 1,90€ di spedizione. Il vantaggioso prezzo è applicato da Telefonstart.

Più contenuto il risparmio se si decide di acquistare l'iPhone 6 64GB Grigio, venduto NEOPHONIA a soli 648,00€ (con spedizione GRATIS inclusa). In questo caso si risparmiano 111,00€ (15% del prezzo di listino).

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)

venerdì 1 aprile 2016

Modulo esenzione Canone RAI 2016


Oggetto: Modulo esenzione Canone RAI 2016
Dal: 04 aprile 2016
Al: 30 maggio 2016 (presso Caf, dopo vale per il 2017)
Sconti: Esenzione delle rate in bolletta elettrica
Dove: Agenzia delle Entrate - Modelli Canone RAI


Modulo esenzione Canone RAI - Agenzia delle Entrate
Come annunciato nei mesi scorsi, con l'ultima Legge di Stabilità, il Governo ha introdotto il Pagamento in bolletta del Canone RAI.
Con questo provvedimento si vuole arginare il fenomeno dell'evasione della tassa di possesso di un televisore.

Ma, ovviamente, chi non possiede un televisore non è tenuto al pagamento della tassa.
Chi ne ha diritto può richiedere l'esenzione del pagamento del Canone Rai direttamente online, per l'anno 2016 dal 4 aprile entro il 30 maggio oppure rivolgendosi ad un Caf.

C’è tempo fino al 30 aprile nel caso in cui la richiesta di esenzione viene inviata per raccomandata A/R. In questo caso il modulo va presentato, unitamente a una copia di un documento d’identità, all'indirizzo: "Agenzia delle entrate, Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti TV – Casella Postale 22 – 10121 Torino".

Modulo esenzione Canone Rai disponibile sul sito dell'Agenzia delle Entrate

Il modulo presente sul sito dell'Agenzia delle Entrate è una autocertificazione, e chiunque tramite autocertificazione commette un reato.

Scarica il modulo da questa pagina>>.

(Fonti e Approfondimenti: Facebook - Pagina ufficilae sconti-e-offerte.blogspot.it)